Single Post

La Zona Economica Speciale (ZES) Unica del Mezzogiorno rappresenta un’importante opportunità per le imprese del Sud Italia. Dal 1° gennaio 2024, le aziende potranno usufruire di crediti d’imposta fino al 60% per investimenti in beni strumentali e immobili aziendali. Le domande per accedere a questi benefici dovranno essere presentate dal 12 giugno al 12 luglio 2024, con il supporto di consulenti specializzati che gestiranno gli aspetti amministrativi.

La ZES Unica è stata progettata per stimolare lo sviluppo economico nel Mezzogiorno, offrendo vantaggi fiscali significativi per le imprese. Tuttavia, ci sono settori esclusi dai benefici, come l’industria siderurgica, carbonifera, dei trasporti e delle infrastrutture energetiche. Gli investimenti devono essere realizzati entro il 15 novembre 2024 e possono includere l’acquisto di macchinari, impianti e attrezzature varie, nonché terreni e immobili strumentali.

Il credito d’imposta varia a seconda della regione: fino al 50% in alcune aree della Puglia e della Sardegna, 40% in Sicilia e Calabria, e 30% in Basilicata, Molise e Sardegna. Le aziende devono mantenere l’attività nella ZES per almeno cinque anni per evitare la decadenza delle agevolazioni.

#ZES Unica, #Mezzogiorno, #creditid’imposta, #investimenti, #sviluppo #economico, #agevolazionifiscali, #SudItalia, #imprese, #Zona #Economica Speciale.

Scopri di più sui nostri prodotti e servizi e trasforma il tuo magazzino in un centro di efficienza e innovazione. Affidati a I.MA.DI. per soluzioni logistiche su misura, formazione di qualità e assistenza tecnica specializzata. 

Per ulteriori informazioni, contattaci e scopri come possiamo aiutarti con la ZES UNICA MEZZOGIORNO.

CONTATTACI PER QUALSIASI INFORMAZIONE